Rifiuti speciali non pericolosi, come effettuare il trasporto?

trasporto-rifiuti-speciali-non-pericolosi

I rifiuti speciali non pericolosi sono rifiuti normalmente prodotti di cui le aziende devono assicurare il corretto smaltimento. 

Trasportare i rifiuti speciali non pericolosì è semplice grazie all'esperienza di ACB Group

I rifiuti speciali non sono direttamente nocivi o dannosi per la salute umana - come ad esempio potrebbe essere un innocuo toner di stampante - ma che in realtà contengono sostanze ed elementi che nel tempo possono nuovere alla salute.

La normativa italiana ed europea ha stabilito una precisa classificazione per individuare questo tipo di rifuti e indicato il modo corretto per la loro gestione e smaltimento.

La classificazione dei rifiuti speciali 

Il CER (acronimo di Codice Europeo dei Rifiuti) è il codice identificativo assegnato a rifiuti di ogni tipo, valido anche sul territorio italiano. I codici CER vengono assegnati in base al processo di provenienza del rifiuto; entrati in vigore già nel 2002, dal 1 giugno 2015 sono stati rinnovati e consolidati. Utili per l’identificazione dei rifiuti speciali, la normativa europea distingue tra rifiuti pericolosi e non pericolosi, e tra quelli speciali pericolosi e quelli tossico-nocivi. 

Il conferimento dei rifiuti a ditte autorizzate per il trasporto, stoccaggio, riutilizzato, recupero e smaltimento dei rifiuti è in capo all'azienda produttrice. La gestione dei rifiuti dev'essere delegata ad aziende certificate, iscritte all’Albo dei Gestori Ambientali dei Rifiuti presso la Sezione Regionale di appartenenza.

I Rifiuti Speciali 

Vengono definiti rifiuti speciali una serie di particolari rifiuti, ossia:

  • - i rifiuti derivati da attività agricole e agro-industriali i rifiuti derivati dalle attività di demolizione, costruzione e scavo
  • - i rifiuti da lavorazioni industriali e artigianali i rifiuti da attività commerciali e di servizio
  • - i rifiuti derivanti dall’attività di recupero e smaltimento di rifiuti i fanghi prodotti da trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento di fumi
  • - i rifiuti derivanti da attività sanitarie i macchinari e le apparecchiature deteriorati ed obsoleti i veicoli a motore, rimorchi e simili fuori uso e loro parti

Quali sono però quelli definiti pericolosi, e quali no? Ogni caso va esaminato con attenzione e cura, ma per farsi un'idea generale, bisogna innanzitutto suddividere tra rifiuti urbani pericolosi (RUP) e rifiuti speciali, che sono quelli di natura industriale costituiti o contaminati da sostanze pericolose.

Tutti i rifiuti speciali vanno raccolti e gestiti tramite flussi di raccolta addetti a questo, per garantire la protezione della salute delle persone e dell'ambiente in cui vivono. Affidati ad ACB per il trasporto dei tuoi rifiuti speciali non pericolosi.

Servizio di trasporto rifiuti speciali non pericolosi con ACB

ACB si occupa di trasporti a 360° e nella vasta gamma di servizi che offre ai suoi clienti non poteva assolutamente mancare il servizio trasporto rifiuti speciali. Lavoriamo quotidianamente con aziende di ogni contesto industriale effettuando consegne in Italia e nel mondo in modo sicuro e comodo.

Il nostro parco mezzi e il nostro staff costituiscono la nostra forza nel seguire e portare a termine i servizi di trasporto dei nostri clienti. Competenza, esperienza e aggiornamento continuo ci permettono di offrire un controllo totale sul servizio di trasporti e coprire egregiamente ogni esigenza e richiesta. 
Se cerchi un partner per il trasporto di rifiuti speciali non pericolosi rivolgiti a noi!